• Home
  • CANDIDATI
  • ALICE BARICORDI

ALICE BARICORDI

ALICE BARICORDI

Sono nata a Bologna il 06 settembre 1973, nel 2010 mi sono sposata con Rudi e siamo i fortunati genitori di un ragazzo di quasi 16 anni, il mio grande Riccardo. Inoltre, 3 anni fa, nella nostra famiglia è entrato un esserino tutto bianco e peloso che ci ha sconvolto la vita: Lion, un magnifico volpino italiano di 12 anni.

Ho vissuto a Bologna, a pochi passi dalle due torri, per 42 anni; fino a quando non mi sono vista costretta a decidere di andarmene a causa della situazione di degrado in cui è precipitato il cuore della mia stupenda città. La scelta di dove andare a vivere era pressoché obbligata in quanto mio marito Rudi è originario di Castel Maggiore e non vedeva l’ora di farvi ritorno; quindi eccoci qui.

Dopo un primo momento di crisi, lo ammetto, ho capito che vivere a contatto con la natura non è paragonabile in alcun modo alle “vasche” in via Indipendenza ed alla movida del quadrilatero. In poche parole mi sono perdutamente innamorata di questo paese della bassa, nebbia compresa.

Per questo ho deciso di scendere in campo e mettere a frutto le competenze acquisite nel corso del mio lavoro.

Da quasi 20 anni lavoro per una delle più grandi banche italiane, UniCredit. Per più di 10 anni ho lavorato in strutture di alta direzione, dove mi sono occupata prima di marketing e poi della gestione dei rapporti con i Regolatori (Banca d’Italia e BCE) e dei comitati di controllo della banca.

Dal 2017 ho deciso di dare una svolta decisiva al mio lavoro e sono tornata “in trincea”, in agenzia, presso la filiale di Bentivoglio. Quello che mi è mancato negli anni della direzione è stato il contatto con il pubblico, la clientela che, nel bene e nel male, ti fa percepire immediatamente la qualità del tuo lavoro.

Ritengo sia doveroso che chi si occupa di pubblica amministrazione sia vicino alla cittadinanza, non facendo mai sentire la popolazione abbandonata a sé stessa.

Quando mi è stato chiesto se avessi voluto intraprendere questa avventura e candidarmi alle elezioni amministrative del 2019 per la Lista Civica “Rinnovare per Innovare” ho visto avverarsi un desiderio che da sempre tenevo celato nel cuore: per rinnovare il modo di fare politica dimostrando a chi si sente superiore a tutti solo per il ruolo che ricopre che così non è. Chi viene eletto dai cittadini deve dimostrare di esserne degno ed io mi impegno a farlo.